Bulldog Francese

Il Bulldog Francese, il cui nome non italianizzato è bouledogue français, è un molossoide originario della Francia, selezionato inizialmente come combattente, in particolare nelle arene contro i ratti, ma anche contro i tori e fra cani. Come tutti i bulldog, anche quello francese ha come antenato l’Old English bulldog, di origini molto antiche. Il bulldog francese è frutto di una selezione di razza data da incroci fra bulldog toy, dogue (in particolare il dogue de Bordeaux) e terrier di taglia piccola.
Usato come detto nelle arene, fu però molto apprezzato anche come cane da compagnia. In particolare prediletto dalle lavoratrici di pizzo che, per migliorare la loro qualità di vita lavorativa, decisero di tenere cani da compagnia al proprio fianco. La scelta cadde proprio sul Bulldog Francese. La prerogativa di cane da compagnia venne poi accresciuta quando i combattimenti vennero resi illegali. Il successo ottenuto in Francia venne esportato anche nelle colonie americane dove, in un primo tempo, il bulldog riprese il ruolo di combattente nelle arene. Solo in seguito si apprezzerà di più come cane da compagnia. Le famiglie più ricche americane iniziarono ad allevarlo e il bulldog divenne così noto da spopolare come compagno di molte star e politici.

Caratteristiche
Ha una corporatura robusta e scattante e la tipica faccia a muso schiacciato, oltre alle simpatiche orecchie a pipistrello che lo contraddistinguono da tutte le altre razze. Il suo mantello è a pelo corto e duro, con quattro tonalità prevalenti: fulvo, striato, bianco con pezzature e fulve o bianco e tigrato.
Caratterialmente è molto fedele, affidabile, intelligente e sveglio. È molto attaccato alla sua famiglia, anche troppo talvolta, con la tendenza ad essere iperprotettivo. Evidenzia anche tratti di gelosia che lo portano ad essere un po’ sulla difensiva rispetto a coloro che considera estranei. È ottimo come cane da guardia. Il suo aspetto può intimorire ma in realtà ha un’indole pacifica che lo rende perfetto in famiglie con bambini piccoli. Ama le coccole e farsi viziare, senza mai perdere la pazienza o stufarsi.
Si lascia educare facilmente purché trattato con pazienza, costanza e mai con atteggiamenti violenti che proprio non tollera. Non ama molto gli sforzi fisici, è un pigrone di natura, ma non disdegna mai il gioco, mostrandosi scattante e molto agile. Attenzione però perché talvolta ha la tendenza ad interpretare tutto come un gioco e questo potrebbe compromettere il suo regolare addestramento.

Salute e cura
La selezione che ha portato alla sua particolare conformazione cranica ha causato problemi genetici legati all’apparato respiratorio. Il bulldog è spesso soggetto a sindromi brachicefaliche, ovvero ad una serie di ostruzioni o alterazioni del regolare afflusso respiratorio. Per lo stesso motivo soffre di apnee notturne o rigurgiti. Particolare attenzione anche al suo manto che, essendo privo di sottopelo, non protegge come in altre razze la pelle che può subire scottature, raffreddamenti o essere soggetta a dermatiti da contatto.

Per la vendita cuccioli Bulldog Francese e qualsiasi altra informazione fare riferimento ai contatti in calce.

Menu