Bulldog Inglese

Il Bulldog Inglese attira simpatia perché sembra quasi un “palestrato”. Il suo aspetto tozzo e poco sinuoso, con le gambe arcuate e i movimenti non proprio eleganti, strappa più di un sorriso. Ma non fatevi ingannare dal suo aspetto burbero perché in realtà il Bulldog è un cane estremamente affettuoso e fedele.

Storia
Non si ha la certezza sulla sua origine. Una teoria piuttosto accreditata reputa che il Bulldog Inglese sia un discendente dell’Old English Bulldog, una razza geneticamente selezionata per la lotta fra cani e coi tori, tanto in voga nell’Inghilterra ottocentesca. Le zampe tozze furono ricercate appositamente per poter strisciare meglio ed aggrapparsi alle corna dei tori laddove necessario. Il muso prospicente assicurava una presa mascellare maggiore e le rughe permettevano un maggiore deflusso del sangue garantendo la regolare respirazione. Venivano selezionati per la riproduzione i cani più resistenti e più agguerriti. Pratiche crudeli che furono denunciate dalle associazioni contro la violenza verso gli animali. Grazie alla lotta di queste associazioni il combattimento coi tori, prima, e quello fra cani, poi, furono fortunatamente rese illegali.
Quando ciò avvenne gli allevatori persero una buona parte del loro interesse verso il Bulldog Inglese. Interesse ristabilito in seguito quando venne riproposto come cane da compagnia. Per rendere più mite il Bulldog Inglese, geneticamente selezionato per essere aggressivo, si fecero una serie di incroci che in effetti ottennero più di quanto previsto. Il risultato odierno è quello di un cane, sempre tozzo e con gravi problemi di salute, ma estremamente coccolone, fedele, docile e paziente.

Caratteristiche
Il Bulldog Inglese reagisce poco agli stimoli esterni, è piuttosto lento e molto ozioso. Il suo russare è noto a tutti, soprattutto ai vicini. Si fa una gran fatica a farlo uscire a passeggio, anche se è indispensabile farlo soprattutto per non appesantire ancora di più il suo aspetto già fin troppo tozzo.
Si adatta facilmente alla vita di appartamento, anche in luoghi piuttosto ristretti pur non amando la solitudine. Si sconsiglia infatti di lasciarlo solo per tanto tempo, soprattutto da cucciolo. È perfetto coi bambini, verso cui è dotato di infinita pazienta pur non essendo particolarmente giocherellone.
La sua pazienza può terminare però quando incontra altri cani maschi. In questi momenti spesso riemerge il suo carattere di combattente nelle arene.

Salute e attenzione
L’estrema selezione che lo ha portato ad avere un aspetto molto lontano da quello naturale ha avuto strascichi piuttosto importanti sulla sua salute. In particolare è la forma del cranio a creare più problemi. Essendo brachicefalo (con un muso troppo corto e sproporzionato rispetto al resto della testa) respira con maggiore difficoltà rispetto agli altri cani (da qui il suo tipico russare che desta simpatia e talvolta fastidio ma che è la conseguenza delle selezioni estreme effettuate dall’uomo). Inoltre soffre particolarmente il caldo. Durante il periodo estivo si consiglia di limitare l’attività fisica alle ore più fresche, evitando di sottoporlo a sforzi intensivi. Attenzione particolare ai colpi di calore cui è spesso soggetto e che potrebbero essergli fatali.

Per la vendita cuccioli Bulldog Inglese e qualsiasi altra informazione fare riferimento ai contatti in calce.

Menu