Carlino

Il carlino ha un aspetto molto simile al Bulldog inglese al punto che alcuni avevano addirittura teorizzato che quest’ultimo fosse derivato da un incrocio fra carlini e molossi. Teoria poi smentita in quanto geneticamente non fattibile e senza riscontri. È una delle razze più amate grazie al suo carattere dolce e affettuoso.

Storia
Il carlino è di origine presumibilmente cinese dove riscosse grande successo negli ambienti aristocratici. Alcune testimonianze ne attestano la sua presenza addirittura dall’epoca di Confucio (500 a.C.), periodo in cui pare fosse oggetto di venerazione.
In seguito fu importato in Europa attraverso le rotte commerciali e divenne un dono pregiato da parte dei facoltosi commercianti dell’epoca. In breve conquistò anche le corti occidentali. La sua fama crebbe così tanto che il pug, suo nome olandese, divenne il simbolo di una delle casate nobiliari più rinomate, quella degli Orange. Il re Guglielmo III d’Inghilterra, della famiglia Orange, portò con sé i suoi carlini quando divenne sovrano e fece conoscere questa razza anche in Gran Bretagna dove tuttora gode di grande ammirazione.

Caratteristiche fisiche
L’attuale aspetto del Carlino potrebbe essere molto diverso da quello dei suoi predecessori essendo la derivazione di un’attenta selezione atta a renderlo più basso di come fosse in origine. Da qui deriva un aspetto buffo e simpatico che però racchiude una muscolatura potente e scattante.
Il mantello è generalmente nocciola, nero, bianco giallognolo o grigio chiaro. Sempre folto e liscio, corto ma senza essere raso, sempre lucido e facile da toelettare. Durante la muta però il carlino ha la tendenza a perdere davvero molto pelo e non lo rende particolarmente adatto alle persone allergiche.

Carattere
Il carlino è un cane molto amorevole, fedele e paziente. Per questo motivo tanto ricercato come cane da compagnia sia in passato che nel presente. E sempre per queste sue caratteristiche tanto apprezzato soprattutto nelle case con bambini, anche piccoli, con cui gioca con piacere pur preservando una invidiabile calma e pazienza.
Non è particolarmente desideroso di movimento ed è un gran dormiglione, lati del suo carattere che lo rendono piuttosto propenso ad ingrassare e che vanno disciplinati per evitare che ne risenta la sua salute fisica.

Salute e cure
Il Carlino è un cane non di facile accudimento soprattutto a causa della sua difficoltà nella gestione e controllo delle vie urinarie ed intestinali. Ha una salute piuttosto fragile e la tendenza ad ingrassare facilmente, pertanto necessita di una particolare attenzione nella sua alimentazione. È brachicefalo, ovvero ha il muso schiacciato, perciò può manifestare problemi respiratori. E per non farsi mancare niente è propenso alle otiti, dermatiti, problemi alla vista e allergie di tipo alimentare. Il carlino è un cane molto paziente però necessita di un proprietario altrettanto paziente per le numerose cure di cui ha bisogno. Attenzioni che saprà ripagare abbondantemente grazie al suo carattere dolce e amorevole che fa dimenticare qualsiasi problematica affrontata.

Per la vendita cuccioli Carlino e qualsiasi altra informazione fare riferimento ai contatti in calce.

Menu