Beagle

Il Beagle, anche conosciuto con il nome di bracchetto, è nato come cane da caccia e ancora oggi è ampiamente utilizzato a questo scopo. Le sue origini sono inglesi, paese in cui la caccia è sempre stata molto sviluppata, dove era dedicato allo stanamento di animali di piccola taglia, principalmente fagiani, conigli e volpi, ma talvolta anche per la caccia al cinghiale. Solo in seguito venne allevato anche come cane da compagnia determinando una diversificazione nel tipo di addestramento. Fu la razza prediletta dalla regina Elisabetta I, che ne allevò esemplari di taglia piuttosto piccola, sotto gli standard ora accettati, nati come cani da appartamento e non per la caccia. Questi cani, chiamati Beagle Elisabeth, o mini-beagle, ebbero grande successo nell’Inghilterra di fine Ottocento poi perdendo man mano importanza fino a che non vennero più allevati e considerati fuori standard nelle linee guida che vennero in seguito stilate. Pur essendo nato in Inghilterra ricevette forse maggiore apprezzamento nella Francia ottocentesca.

Caratteristiche
Il beagle è un cane molto allegro e vivace, curioso ed estremamente intelligente. È adatto a vivere con bambini, amante dei giochi con loro e molto affettuoso. Al contrario è sconsigliato agli anziani che potrebbero avere problemi a gestire la sua vivacità al chiuso e la sua irrequietezza all’aperto. I beagle sono cani molto legati al padrone al punto che vengono affettuosamente chiamati “cani ombra” per la loro ostinazione nel seguirli ovunque vadano. Sono anche molto dolci ma nonostante questa loro sono anche particolarmente testardi e facili alla noia. Questi ultimi aspetti rendono un po’ difficoltoso l’approccio in fase di addestramento. Una delle difficoltà più grosse che si incontrano nella sua educazione è una diretta derivazione della sua natura venatoria. Avendo infatti un olfatto molto sviluppato e un’indole predatrice il beagle fatica a rispondere al richiamo quando si trova in spazi aperti, perché letteralmente rapito dagli odori che percepisce e di cui tende a seguire ovunque le tracce. Per questo se si va a passeggio in un’area dove può stare sguinzagliato è indispensabile non perderlo mai di vista. È un cane che abbaia pochissimo, perciò poco adatto come cane da guardia, ma sicuramente perfetto per vivere in appartamento purché gli si permetta di fare lunghe corse all’aperto per smaltire la sua naturale vivacità e allegria.
Pur essendo di taglia medio piccola ha una corporatura robusta e ben proporzionata, studiata apposta per essere scattante nella corsa e muoversi velocemente fra le fronde. Il suo tartufo è grande e con narici larghe, tratto somatico essenziale per la natura venatoria.

Curiosità
Il beagle è un cane che ha sempre attirato molto l’attenzione degli altri e che per questo ha avuto un ruolo particolarmente importante, al pari del bassotto, nell’immaginario televisivo e fumettistico. Gli stessi componenti della nota Banda Bassotti della Disney in realtà nella versione originaria erano dei beagle, per la precisione erano i Beagle Boys. E non dimentichiamo il dolcissimo Snoopy che nella serie viene definito come bracchetto, italianizzazione del nome beagle.

Per la vendita cuccioli Beagle e qualsiasi altra informazione fare riferimento ai contatti in calce.

Menu